fbpx Cordes sur Ciel e borghi medievali: vacanze nella bastie d'Occitania | Tourisme Occitanie
Tu sei qui

CORDES SUR CIEL E BORGHI MEDIEVALI
Bastide arroccate

Cordes et Cités médiévales (Tarn)

Perché andare a Cordes sur Ciel?

  • L'architettura gotica di una bastide ricca di leggende.
  • La sua autenticità e i suoi artigiani artisti
  • Le feste del Grande Falconiere a luglio.
  • I vicini borghi medievali: Castelnau-de-Montmiral, Puycelsi, Penne, Bruniquel.
  • La vicinanza ad Albi (30 min.).
Citazione

« Il viaggiatore che, dalla terrazza di Cordes, ammira la notte estiva sa che non ha bisogno di andare oltre e che, se vuole, la bellezza qui, giorno dopo giorno, lo allontanerà da ogni solitudine » - Albert Camus.

Cordes sur Ciel
Cordes sur Ciel

COSA FARE PRIMA DI TUTTO

Familiarizzare con Cordes sur Ciel

Scoprite Cordes sur Ciel a piedi. Arrampicatevi, piano piano, tra i suoi vicoli scoscesi e lastricati con gli occhi rivolti al cielo. Immersione garantita in un'atmosfera medievale colorata con ricche facciate gotiche.

A 25 km da Albi, nel Tarn, vi trovate in una delle più antiche bastide dell'Occitania, fondata nel 1222 da Raymond IV, conte di Tolosa. Avvolta intorno alla cresta rocciosa di Puech de Mordagne, Cordes offre una vista indimenticabile sulla valle del Cérou dalla cima dei suoi bastioni.

Maison du Grand Fauconnier
Maison du Grand Fauconnier

I PALAZZI GOTICI DI CORDES

I loro dettagli vi sorprenderanno

Cordes sur Ciel è un gioiello scolpito nella pietra. Ammirate le facciate scolpite delle  Case del Grande Falconiere, del Grande Scudiero e del Capocaccia. Quest'ultima è nota per la scena di caccia scolpita al 2° piano. Da place de la Bride e il suo meraviglioso panorama, fate una sosta anche alla Maison Prunet.

Città di ricchi mercanti, Cordes ne ha ereditato le  lussuose residenze. Sono rappresentate tutte le fasi dell'architettura gotica: dal primitivo del XIII secolo al radiante del XIV secolo, al fiammeggiante del XV secolo.

Insolito

Cordes è conosciuta per i suoi racconti mitici scritti su pietra: bestiario scolpito, segni del cammino di Santiago, simboli alchimisti e riferimenti catari. Aprite gli occhi!

Les Fêtes du Grand Fauconnier
Les Fêtes du Grand Fauconnier

ARTI, CULTURA E FESTE A CORDES

Questa sì che è vita!

Cordes-sur-Ciel ha sempre attirato artisti e artigiani, sedotti da questo luogo magico. Aprite la porta dei laboratori di ceramisti, pittori, creatori di gioielli. Chiedete agli artigiani informazioni sul legno o sulla pelle. La città ha anche gallerie d'arte e musei. Visitate il Museo d'arte moderna e contemporanea, o il Museo delle arti dello zucchero e del cioccolato di Yves Thuriès! Ma soprattutto non perdete, a metà luglio, le Feste Medievali: come tutto il paese e i suoi abitanti, vivrete ai tempi del Medioevo!

Colpo di fulmine

Assaggiate un croccante di Cordes, la specialità locale per eccellenza a base di farina, albumi, zucchero, mandorle e... con un pizzico di mistero per renderlo unico!

Le village de Penne

ATTORNO A CORDES

Fate un tour dei borghi medievali

Nel territorio attorno a Cordes, i borghi medievali sono numerosi, spesso situati sulle alture. Puycelsi, città fortificata, è classificato Borgo più bello di Francia, proprio come la bastide di Castelnau-de-Montmiral.

A 40 minuti da Cordes sur Ciel, nelle Gole dell'Aveyron, vi aspettano due gioielli: Penne e il suo castello del X secolo in fase di restauro, e Bruniquel. Situati in cima ad una scogliera, i castelli di Bruniquel, dove è stato girato il film "Frau Marlene", sono i primi a catturare l'attenzione. L'incanto continua passeggiando per il borgo medievale costruito a piani. Da non perdere!

Lo sapevate?

Nel 2017, nella grotta Bruniquel, sono state scoperte strutture risalenti a 176.500 anni fa, le più antiche della storia umana fino ad oggi! Questa grotta non è visitabile, ma nei castelli di Bruniquel vi è una sala dedicata.

Un viaggio indietro nel tempo

Seguite Margot dal blog You MaKe Fashion e Romain Costa nella loro passeggiata a Cordes sur Ciel, eletto Villaggio Preferito dei Francesi nel 2014 durante un famoso show televisivo.  Video 1:03 © TarnTourisme.

Merita una visita

Dalle rive del Tarn, i vigneti della DOC Gaillac si estendono fino ai piedi di Cordes sur Ciel. Vigneti e tenute vinicole dove è bello fare una sosta si aggiungono al piacere di scoprire la città e i borghi circostanti.

Per saperne di più

Cordes et Cités médiévales
@quentin_s1994
Cordes et Cités médiévales
https://www.instagram.com/p/BjeUthAnsRQ
Cordes et Cités médiévales
@maeva_brto
Cordes et Cités médiévales
https://www.instagram.com/p/BhHYdkyAU6m
Cordes et Cités médiévales
@mathildecrdr
Cordes et Cités médiévales
https://www.instagram.com/p/BhRz2jPjBAM
Cordes et Cités médiévales
@roumain31
Cordes et Cités médiévales
https://www.instagram.com/p/BVcPDPLFc9H

La nostra selezione

Strutture ricettive

Le Secret du Chat (Chambre d'hôtes)

CORDES SUR CIELTarn

Affascinante guest house incastonato nei bastioni meridionali.

A partire da630
1 settimana
Strutture ricettive

Gîte "Le Pigeonnier de Joanny"

PENNETarn

Gîte "Le Pigeonnier de Joanny" con piscina situata nella natura, sull'altopiano di Causse nelle...

Strutture ricettive

La Maison du Chai

CASTELNAU DE MONTMIRALTarn

Bienvenue alla Maison du Chai!.

Latitude: 44.063602000000
Longitude: 1.950363000000
Come arrivare?

Cordes sur Ciel, nel Tarn, si trova a 85 km a nord-est di Tolosa.

  • In auto : da Tolosa, prendere la A68 per Gaillac, poi la D922 per Cordes. Da Parigi, con l’A20 uscita Caussade. Montpellier, situata a 3 ore di strada, da Rodez e Carmaux.
  • In aereo : dall'aeroporto di Toulouse-Blagnac (circa 90 km). Quello di Rodez-Marcillac è a 1h15 tramite la Strada Nazionale (RN).
  • In treno : la stazione di Cordes-Vindrac, a 5 km dal centro storico, è servita ogni giorno dai treni TER da Tolosa, Albi e Brive.